HomeLibriUltima fermata Treviglio. Perchè la tav non arriva a Nordest | di Paolo Possamai

Ultima fermata Treviglio. Perchè la tav non arriva a Nordest | di Paolo Possamai

 10,00

Categoria:

Descrizione

Se il famoso, o famigerato, Corridoio V europeo promette di rivelarsi una sorta di vicolo cieco, non sarà senza effetti per la competitività dell’Italia. E se l’armatura ferroviaria tra Lombardia e Friuli Venezia Giulia è ancora in larga misura fondata sull’impianto austro-ungarico di un secolo e mezzo fa, come possiamo immaginare di sviluppare porti, aeroporti, poli metropolitani? In attesa della Tav, i cui cantieri sono finanziati solo fino a Treviglio, il Nordest rimane tagliato fuori e chiusa la via che conduce alla Nuova Europa. Emblematico il caso di Trieste, condannata a una sorta di “splendido isolamento” e collegata a Milano con tempi addirittura peggiori rispetto a 30 anni fa. Ma la modernizzazione infrastrutturale del Nordest è una sfida che riguarda i destini  dell’Italia intera.

Paolo Possamai(Vicenza, 1960), è direttore dei quotidiani La Nuova Venezia, Il Mattino di Padova, La Tribuna di  Treviso e il Corriere delle Alpi. Dal 1999 scrive per La Repubblica , in particolare sul dorso economico Affari & Finanza. È consulente della Fondazione Nord Est per la stesura del Rapporto sulla società e l’economia e ha pubblicato vari libri.

Informazioni aggiuntive

Caratteristiche tecniche

Brossura, 118 pagine, Anno di pubblicazione: 2012