Home Cult L’Informatica? È etica soltanto se è «senza frontiere»
 

Approfondimenti

L’Informatica? È etica soltanto se è «senza frontiere»

Le nuove tecnologie possono escludere chi non possiede le competenze necessarie e i primi a essere tagliati fuori sono i più deboli. C’è chi però ha pensato che questo dato di fatto possa essere ribaltato, utilizzando le tecnologie proprio a sostegno degli esclusi e di chi è condizionato da disabilità. È con questa spinta che è nata «Isf-Informatici senza frontiere», una onlus che dal 2005 ha allargato la sua strada arrivando oggi a contare più di 300 membri e 10 sezioni regionali.