Home Venezie Post Il bilancio dell’era Zaia, Veneto senza autonomia e senza Tav
 

Analisi & Commenti

Il bilancio dell’era Zaia, Veneto senza autonomia e senza Tav

Il bilancio di Zaia nel campo delle infrastrutture e della mobilità si avvia ad un mesto consuntivo. Altro che “locomotiva”, il Veneto di oggi è ben lontano dal gruppo di testa e si colloca ormai nella seconda metà delle regioni dell’Unione per PIL pro capite. Il trionfalismo attribuito all’assegnazione olimpica e al riconoscimento Unesco delle colline del prosecco appare a tutti gli effetti una misura di distrazione di massa che sposta l’accento su aspetti secondari della politica regionale