Home Cult «Io e Franco Cremonese: così lontani, così vicini»
 

Approfondimenti

«Io e Franco Cremonese: così lontani, così vicini»

“No, Franco, non ti avevo molto amato quando ho cominciato a frequentarti. Rappresentavi per me solo il passato. Eri il simbolo di tutto quello che andava cambiato”. Il pensiero di Giancarlo Galan, che qui riportiamo, è forse uno dei più sorprendenti e significativi del libro che «un gruppo di amici» capitanato da Domenico Menorello e Valdo Ruffato ha voluto dedicare alla memoria di Cremonese.