Home Monitor Galileo Festival, il tempo dell’«homo novus»
 

Analisi & Commenti

Galileo Festival, il tempo dell’«homo novus»

Ogni anno a Padova nel mese di maggio il Galileo Festival apre una finestra rinascimentale su sconfinati campi culturali. Ora in veste di spettatori, ora nei panni di relatori, i protagonisti del Festival sono invogliati ad impegnarsi nell’esplorazione transdisciplinare. Scienziati e umanisti sono chiamati ad operare congiuntamente volendo imprimere una svolta nella società e nell’imprenditoria, facendo nascere dalla loro alleanza idee e progetti. Riportiamo l’editoriale del Corriere del Veneto a firma di Piero Formica, senior research fellow, Innovation Value Institute, Maynooth University, che al Galileo Festival ha discusso delle parole dell’innovazione.