Home Monitor F2i e il risiko degli aeroporti
 

Analisi & Commenti

F2i e il risiko degli aeroporti

L’acquisizione della maggioranza del Trieste Airport è solo l’ultimo tassello di un processo di crescita di F2i nel business aeroportuale: la società già oggi controlla circa il 40% dei voli nazionali. Negli anni F2i ha effettuato anche altri investimenti infrastrutturali, ma quello degli aeroporti rimane comunque il focus principale, nella convinzione che da un sistema integrato di scalo passi una fetta importante della competitività a livello di sistema Paese. Questo ha spinto la società a perseguire strade di aggregazione. Riportiamo l’articolo de Il Piccolo del 24 gennaio.