Home Cult Dare un nome agli affogati: Cristina Cattaneo scrive le storie dei migranti
 

Approfondimenti

Dare un nome agli affogati: Cristina Cattaneo scrive le storie dei migranti

Dalla pagella cucita nell'abito alla manciata di terra, in "Naufraghi senza volto. Dare un nome alle vittime del Mediterraneo" (Raffaello Cortina Editore), Cristina Catteneo, docente di Medicina legale all’Università di Milano e direttrice del LabAnOf, racconta le tracce seguite per identificare chi muore nel Mediterraneo: “Non è solo una questione di memoria o del diritto sacrosanto ad avere un nome anche nella morte. Identificare significa anche tutelare i vivi”. Riportiamo l’articolo pubblicato su La Ventisettesima Ora il 21 dicembre 2018.