Home Venezie Post Cortina, Unesco, Pedemontana: il recupero di Zaia all’ombra di Milano
 

Analisi & Commenti

Cortina, Unesco, Pedemontana: il recupero di Zaia all’ombra di Milano

Se Zaia non si fosse avventurato nella folle battaglia sull’Autonomia passerebbe alla storia come il governatore del Veneto che ha saputo far meglio persino di Giancarlo Galan mettendo a segno una tripletta a base di Pedemontana, Olimpiadi di Cortina e Colline del Prosecco Patrimonio dell’Umanità. Tutte partite vinte sulla base di una realistica presa d’atto che il Veneto non ha forza sufficiente per giocare da protagonista nello scenario nazionale e che quello che può fare per vivere è collocarsi all’ombra di Milano. Ma lo può fare in due modi: da orgogliosa umile "provincia" o da "periferia". Dipende dal progetto che le nuovi classi dirigenti si sapranno dare.