Home Cult «Come si fanno le cose»: l’Alpago delle fabbriche e del lavoro operaio
 

Approfondimenti

«Come si fanno le cose»: l’Alpago delle fabbriche e del lavoro operaio

Nel Bellunese, Valentino e Massimo, lavoratori presso l’officina del reparto manutenzioni della Filati Dolomiti, vivono una vita priva di orizzonti, quando viene loro in mente il grande piano: svaligiare un capannone attiguo alla fabbrica che la Filati, in crisi, affitta ad un’azienda orafa. Antonio G. Bortoluzzi, in “Come si fanno le cose” (Marsilio), evita i toni apocalittici, la facile epica del disastro industriale, anche quando racconta proprio questo: il disastro industriale. Riportiamo l’articolo del Corriere del Veneto del 23 maggio.