Home Cult “Apologia di Socrate”: la sorte del “diverso” e la verità che rende liberi
 

Approfondimenti

“Apologia di Socrate”: la sorte del “diverso” e la verità che rende liberi

La riduzione drammaturgica de “L’Apologia di Socrate” (testo e regia di Alessandra Pizzi, con Enrico Lo Verso) rispetta l’originalità del testo platonico per raccontare una vicenda umana che è quella di molti: di chi ogni giorno è soggetto al giudizio e allo scherno della folla perché “diverso”, e di chi, sotto il peso di un’accusa infamante e errata, ha perso la vita. Prima nazionale il 27 e 28 settembre.