Home Monitor Alice nel paese dei “no a tutto”
 

Approfondimenti

Alice nel paese dei “no a tutto”

La filosofia del “niet” ispira sempre più spesso la politica nazionale e quella locale, pronta ad utilizzare il “No” per fermare Olimpiadi, Tav e Tap. Ma l’avverbio affermativo recentemente si è preso non una rivincita, ma il suo spazio, con la manifestazione di piazza a Torino, il corteo per dire “Sì alla Tav”. Certo è che quella piazza, così come quella annunciata per dicembre dal “partito del Pil”, per rimanere credibile non può e non deve lasciarsi strumentalizzare da nessuno. Riportiamo l'editoriale di Luca Ancetti pubblicato sul Giornale di Vicenza il 25 novembre.