Home Cult Più femminilità nell’intelligenza artificiale
 

Analisi & Commenti

Più femminilità nell’intelligenza artificiale

Per il teologo Vito Mancuso, nel nostro rapporto con la tecnologia «c’è una grande macchina che ci guarda dall’alto, un po’ come il Dio raffigurato nella Cappella Sistina. Nei computer dovremmo trasferire la dinamica di relazione tipica della donna». Riportiamo l'intervista di Massimo Sideri pubblicata sul Corriere Innovazione. Al Galileo Festival, Mancuso sarà il protagonista dell'evento di apertura della manifestazione, che si terrà il 17 maggio alle ore 11.30 al Teatro Verdi di Padova.